Dizionario tedesco-islandese

Imparare l’islandese con Langenscheidt

Anche se l’islandese è una lingua indogermanica e quindi appartenente alla stessa famiglia linguistica del tedesco, il suo apprendimento, anche per coloro che padroneggiano la lingua tedesca, non è da sottovalutare. La lingua si è sviluppata dall’islandese antico, il quale presenta poche differenze rispetto al norvegese antico. Ciò è da attribuire al fatto che la maggior parte dei coloni che arrivarono in Islanda provenivano dalla Norvegia. Rispetto alle “lingue continentali” della Scandinavia, per via dell’isolamento dell’Islanda in quanto isola, la morfologia della lingua islandese è rimasta pressoché invariata nel corso dei secoli.

Un comitato per la conservazione della lingua

L’islandese è parlato attualmente da circa 300.000 persone. Il comitato per la lingua islandese Íslensk málnefnd si occupa di trovare l’equivalente islandese per nuove parole che prima non esistevano (come ad esempio “computer” o “cellulare”). In tal modo viene garantita la conservazione della lingua.

L’Islanda merita sempre un viaggio

I leggendari paesaggi islandesi fanno battere il cuore degli amanti della natura. Da nessun’altra parte nel mondo è possibile ammirare così splendidamente l’aurora boreale come nel cielo islandese sopra agli sconfinati fiordi e ai ghiacciai. Rilassatevi nei geyser caldi e avventuratevi alla ricerca di elfi e troll nell’Europa nordoccidentale! Noi vi offriamo il lessico che vi serve per comunicare con gli abitanti del posto.

Langenscheidt: perché le lingue uniscono

La casa editrice Langenscheidt è un’azienda di comunicazioni di antica tradizione, con un’offerta ampia e articolata nel settore linguistico. Grazie alla nostra organizzazione crossmediale mettiamo a disposizione, oltre ai classici dizionari cartacei, una gamma diversificata di prodotti e servizi linguistici digitali di alta qualità, sia in modalità online che offline.

Tutto ebbe inizio oltre 150 anni fa con la pioneristica invenzione del fondatore Gustav Langenscheidt: insieme al proprio insegnante di lingue, Charles Touissant, egli mise a punto un’innovativa metodologia di trascrizione fonetica. Da allora in poi l’apprendimento delle lingue straniere sarebbe stato più semplice per tutti. Il successo della casa editrice cominciò nel 1856 con i primi corsi di lingua francese per autodidatti.

A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z Ä Ö Ü

Siete interessati al nostro elenco promemoria?

Se anche altri utenti mostreranno interesse, metteremo ben presto l'elenco promemoria a vostra disposizione.